Smiths

Smiths

Smiths – Sviluppo di tecnologie innovative per la misura, la caratterizzazione e il controllo delle prestazioni degli scafi di navi veloci

Navi Veloci | Distretto Atena Future Technology

Il progetto è stato finalizzato alla realizzazione un sistema di monitoraggio basato su sensori a reticolo di Bragg (FBG – Fiber Bragg Gratings) per il controllo dell’assetto ottimale per minimizzare i consumi energetici e per l’analisi in tempo reale delle condizioni strutturali dello scafo, consentendo quindi di aumentare la durata degli scafi, ridurre i costi di manutenzione e migliorare la sicurezza.

Le misure così ottenute, attraverso particolari algoritmi di calcolo, consentono di individuare le regolazioni da fare su flap e trim per ottimizzare l’assetto dell’imbarcazione riducendo i consumi, migliorando la navigabilità e la stabilità.

Le misure di deformazione, inoltre, consentono di monitorare in tempo reale la deformata dello scafo, modellarne il comportamento e quindi identificare, in condizioni statiche o in navigazione, eventuali danni. La realizzazione di questo sistema totalmente innovativo di monitoraggio e controllo dello scafo permette di raggiungere e addirittura superare i più moderni standard di sicurezza previsti dalle procedure dell’SHHM (Ship Hull Structural Health Monitoring) sul panorama internazionale.

Il sistema è sviluppato per le navi veloci e gli scafi plananti, ma può essere poi facilmente esteso alle navi mercantili e di grandi dimensioni.

Il cuore pulsante di questo sistema è costituito da una matrice di sensori FBG solidali con la struttura dell’imbarcazione, caratterizzati da una estrema precisione, affidabilità e versatilità nella misura della deformazione con una risoluzione del picometro.

Un obiettivo preliminare è stato lo sviluppo di una metodologia sperimentale per ricostruire, con la massima accuratezza, a partire dalle misure puntuali di deformazione, la deformazione tridimensionale dello scafo e la distribuzione dei carichi impulsivi. Da ciò si possono ricavare informazioni necessarie all’individuazione dell’assetto ottimale, come la superficie bagnata e il posizionamento della struttura rispetto al pelo libero, e dello stato tensionale della struttura, al fine di arrivare al monitoraggio in real-time della salute dello scafo e alla pronta segnalazione di danneggiamenti o rotture.

Ottimizzando la superficie bagnata tramite azionamenti automatici o semi-automatici sulle superfici di governo, il sistema di sensori FBG consente l’ottimizzazione dei consumi e la riduzione delle emissioni inquinanti.

L’utilizzo dei sensori FBG consente di operare in real-time controlli non distruttivi e addirittura non intrusivi sulla salute dello scafo e sull’ottimizzazione dell’assetto durante la crociera.

I sensori FBG, quindi, risultano avere caratteristiche uniche di precisione, accuratezza, non invasività e resistenza alle condizioni ambientali, per il monitoraggio di grandi strutture civili e meccaniche. Tale rete di misura dialoga con un apparato elettronico a bordo che contiene gli interrogatori che rileveranno lo stato tensionale dello scafo.

Il tutto è controllato da una consolle che viene integrata nella strumentazione di bordo sul ponte di comando, composta da uno schermo che visualizzerà in tempo reale le deformazioni e l’assetto dello scafo e che permette il controllo delle superfici di governo, secondo le indicazioni del sistema di rilevamento degli stress e delle deformazioni. Il tutto è corredato di altri sensori necessari allo scopo, come almeno un sensore di spostamento, e da opportuni allarmi per la segnalazioni dell’incorretto assetto del natante o dell’incorretto posizionamento dei carichi nella stiva e che azionano opportuni sistemi di sicurezza automatici per riportare l’assetto dell’imbarcazione in sicurezza.

Info

  • Ambito: Ricerca e sviluppo
  • Timing: 1.1216/30.11.2018
  • Budget: 3.047,342,50

Enti finanziatori

PON MISE CRESO H2020

Partner

  • Cantieri del Mediterraneo SPA
  • Università degli studi di Napoli Parthenope
  • Atena Distretto Alta Tecnologia Energia Ambiente

Paese

Italia

Indirizzo

Cantieri del mediterraneo SPA
Centro Ricerche Atena
Dipartimento di Ingegneria Università di Napoli Parthenope



European Fuel Cell 2023 is coming Capri, 13-15 settembre
close