Hydrogen Europe pubblica un report sulle potenzialità dell’idrogeno ‘turchese’ prodotto con pirolisi

Hydrogen Europe pubblica un report sulle potenzialità dell’idrogeno ‘turchese’ prodotto con pirolisi

Nel corso della European Hydrogen Week che si è svolta nei giorni scosi a Bruxelles, Hydrogen Europe ha pubblicato il report intitolato ‘Pyrolysis: Potential and possible applications of a climate friendly hydrogen production’, realizzato in collaborazione con la German Technical and Scientific Association for Gas and Water (DVGW).

Il report – consultabile liberamente a questo link – fornisce una panoramica sul processo di produzione di idrogeno tramite pirolisi, che nello schema dei colori viene definito ‘idrogeno turchese’, prendendo in esame le basi tecniche del procedimento ed analizzandone i vantaggi rispetto alle modalità di generazione di H2 più tradizionali.

Il tutto grazie al contributo di esperti, imprenditori e tecnici provenienti da diversi Paesi dell’UE, che hanno fornito il loro punto di vista su come la pirolisi e gli altri processi di conversione termo-chimica potranno dare un contributo allo sviluppo di una value chain continentale dell’idrogeno e quindi al raggiungimento dei target europei di decarbonizzazione.

Il concetto alla base del report di Hydrogen Europe e DVGW è che, per ridurre la dipendenza del Vecchio Continente dal gas russo e in generale dalle fonti fossili come previsto dal programma REPowerEU, saranno indispensabili anche fonti ‘alternative’ come rifiuti, acque reflue, fanghi di depurazione, biomassa e gas verdi che sono sottoutilizzati ma già disponibili oggi.

Prendendo in esame il suo intero ciclo di vita, il report dimostra come l’idrogeno prodotto con pirolisi possa essere pulito ed anzi in taluni casi addirittura ‘carbon negative’ ed evidenzia quindi la necessità di un approccio tecnologicamente neutrale in relazione alle modalità di produzione di questo vettore energetico, dando una ‘chance’ anche a soluzioni meno note come appunto la pirolisi.

“Siamo estremamente orgogliosi del lavoro fatto per preparare questo report che mette sotto la lente di ingrandimento una parte ancora sottovalutata della value chain dell’H2” ha commentato Stephen Jackson, Chief Technology & Market Officer di Hydrogen Europe. “La pirolisi è un metodo di produzione efficiente, pulito e competitivo in termini di costi se realizzato correttamente e potrà giocare un ruolo importante nello sviluppo di un mercato dell’idrogeno e nel raggiungimento degli obbiettivi di decarbonizzazione”.

“Nei prossimi 20 anni dovremo rimpiazzare i combustibili fossili con molecole eco-friendly, e per farlo dovremo sfruttare tutte le opzioni di cui disponiamo” ha aggiunto Gerald Linke, Chairman of the Board of DVGW.