Le sperimentazioni di Snam

Le sperimentazioni di Snam

Il cambiamento climatico è oggi una realtà da affrontare con urgenza e interventi concreti. La priorità è disegnare un futuro energetico a zero emissioni di CO2 che sia sostenibile per imprese e consumatori in tutto il pianeta Snam, azienda guidata da Marco Alverà attiva nel campo delle infrastrutture energetiche a livello globale, punta sull’utilizzo di idrogeno come fonte energetica in grado di favorire una profonda decarbonizzazione. L’obiettivo è favorire la produzione e l’utilizzo di idrogeno verde, cioè ricavato da fonti rinnovabili come solare ed eolico tramite elettrolisi. Le prime sperimentazioni di Snam hanno riguardato l’introduzione nella propria rete di trasmissione del gas di un mix con idrogeno fino al 10%. Come sintetizza Marco Alverà di Snam: “Siamo convinti che l’idrogeno prodotto da fonti rinnovabili darà un contributo determinante al raggiungimento degli obiettivi climatici e che l’Europa e l’Italia potranno essere leader nello sviluppo della tecnologia“. Secondo uno studio condotto da Navigant e commissionato dal consorzio europeo Gas for Climate, di cui fa parte anche Snam, il nostro continente ha un potenziale di produzione di idrogeno e biometano pari a 270 miliardi di metri cubi al 2050, che porterebbero a una piena decarbonizzazione con risparmi economici per 217 miliardi di euro annui rispetto a uno scenario energetico che non preveda l’utilizzo di gas. Un’altra ricerca, condotta da Snam in collaborazione con McKinsey, ha evidenziato che l’idrogeno potrebbe soddisfare al 2050 circa un quarto dei consumi finali di energia in Italia (fino a 22 miliardi di metri cubi equivalenti) in uno scenario di profonda decarbonizzazione. Oltre alle sperimentazioni di immissione in rete, Snam è attiva negli ambiti di ricerca e sviluppo e ha costituito una business unit per dare il via a progetti pilota nel settore dell’idrogeno. “Le reti del gas esistenti – ha scritto Alverà in un commento sul Financial Times – possono aiutare. Gli studi attuali e il progetto pilota di Snam in Italia ci dicono che è possibile sostituire dal 5 al 10% di gas naturale con idrogeno senza investimenti significativi. L’Europa può trasformare in realtà la rivoluzione dell’idrogeno e renderla conveniente per consumatori e aziende, ottenendo al tempo stesso i benefici industriali di questa leadership climatica“.

Continua a leggere su Green Planner Magazine: Il ruolo dell’idrogeno nei progetti di Marco Alverà e le sperimentazioni di Snam https://www.greenplanner.it/2020/04/14/idrogeno-sperimentazioni-snam/



EFC21 - European Fuel Cell - Naples December 2021
close