Il MIT ha pubblicato il decreto direttoriale attuativo del decreto ministeriale n. 198/2022

Il MIT ha pubblicato il decreto direttoriale attuativo del decreto ministeriale n. 198/2022

Il MIT ha pubblicato il decreto direttoriale attuativo del decreto ministeriale n. 198/2022 (link), relativo alla sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto ferroviario.

Il decreto direttoriale pubblicato reca le modalità per la presentazione delle istanze di accesso alle risorse, nonché i criteri per la valutazione tecnica e la selezione delle proposte progettuali presentate.

Le domande dovranno essere trasmesse via PEC all’indirizzo dg.tpldiv4@pec.mit.gov.it entro il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto e dovranno avere il seguente oggetto: “Istanza di ammissione al contributo per la sperimentazione dell’idrogeno per il trasporto ferroviario”.

La Commissione effettuerà la valutazione delle proposte progettuali entro 20 giorni dal termine di scadenza per la presentazione delle istanze, determinando anche per ciascuna l’importo ammissibile al finanziamento, distinto per impianti (produzione, distribuzione, stoccaggio, rifornimento) e materiale rotabile. All’esito di questa, verrà effettuata l’assegnazione delle risorse con ulteriore decreto dirigenziale da emanare entro 15 giorni dal completamento dell’istruttoria.

Le risorse verranno assegnate fino all’occorrenza di 300 milioni di euro. Nell’eventualità di risorse residue, queste potranno essere assegnate ai beneficiari che non siano già destinatari di risorse per l’acquisizione di materiale rotabile a idrogeno rinnovabile, per l’acquisto di treni.

I contributi saranno erogati nel modo seguente:

  • un’anticipazione del 10 % dell’importo assegnato entro 30 giorni dalla registrazione degli organi competenti del decreto dirigenziale di assegnazione;
  • il successivo 80 % in funzione dello stato di avanzamento dell’intervento, che è comunicato a cura del beneficiario per importi non inferiori al 10% dell’importo assegnato;
  • il restante 10% alla conclusione dei lavori.