Idrogeno e sicurezza

Idrogeno e sicurezza

L’idrogeno potrebbe essere la chiave per decarbonizzare il sistema energetico, ma è sicuro?
Nonostante decenni di crescente ricerca scientifica che dimostra che l’utilizzo dell’idrogeno (H2) può essere un’opzione sicura, pulita e sostenibile per aiutare a decarbonizzare il nostro pianeta, molte persone sono ancora preoccupate per la sicurezza dell’idrogeno.

Alla parola idrogeno, molti collegano il disastro di Hindenburg o immaginano un’esplosione di una bomba atomica a bomba H.

L’idrogeno è un vettore energetico flessibile, ideale per decarbonizzare gli usi finali nei trasporti, nel settore residenziale, nell’industria. Può essere immagazzinato in grandi quantità, per lunghi periodi di tempo. Se prodotto da rinnovabili attraverso l’elettrolisi dell’acqua l’idrogeno, dalla sua produzione al suo utilizzo, è un combustibile a zero emissioni totali, attualmente identificato con la definizione di idrogeno verde.

Uno dei miti comuni che portano a mettere in discussione la sicurezza dell’H2 è il famigerato disastro di Hindenburg, avvenuto nel New Jersey, nel 1937.

Dopo decenni di lunghi dibattiti e ricerche, si ritiene ora che mentre il dirigibile passeggeri tedesco stava attraversando una tempesta elettrica nel fatidico giorno dell’esplosione, una scarica elettrica dalle nuvole ha infiammato la pelle del dirigibile. Ciò ha provocato l’accensione delle sacche di idrogeno. Tuttavia, ciò che causò il grande e mortale incendio non fu l’idrogeno, che bruciò rapidamente e in sicurezza sopra gli occupanti della nave, ma l’ossido di ferro scuro e la vernice riflettente di alluminio che ricopriva la superficie della nave.

L’idrogeno è stato a lungo confuso con la famigerata “bomba all’idrogeno”, l’idrogeno usato come vettore di energia rinnovabile  è l’isotopo di idrogeno più comune, il prozio. D’altra parte, la tecnologia necessaria per creare un’esplosione a livello atomico coinvolge il rarissimo isotopo di idrogeno, il trizio e necessita di calore estremo.

Il carburante all’idrogeno è sicuro rispetto alla benzina?
La risposta breve è: sì, l’idrogeno è sicuro. Naturalmente, ciò non significa che non possa essere pericoloso, ma qualsiasi carburante può essere pericoloso nelle giuste circostanze, motivo per cui tutti i carburanti devono essere maneggiati con cura, incluso l’idrogeno.

L’idrogeno è eccezionalmente leggero, 14,4 volte più dell’aria, in caso di rilascio accidentale si disperde rapidamente nell’atmosfera, rendendo molto difficile un innesco. Tuttavia le sue particolari proprietà vanno attentamente considerate nella messa in sicurezza degli impianti. Infatti, come altri carburanti, l’idrogeno è sicuro se i veicoli e le relative infrastrutture di rifornimento rispettano i rigidi standard adottati a livello internazionale. La mobilità elettrica a idrogeno non è più pericolosa di altre soluzioni tradizionali come benzina, gasolio, GPL e metano; questi carburanti, come l’idrogeno, se rilasciati improvvisamente possono essere pericolosi.

I veicoli alimentati a celle a combustibile a idrogeno di oggi, come Mirai di Toyota e NEXO di Hyundai, sono stati sottoposti a crash test e hanno superato questi test con il massimo dei voti.

Toyota Mirai, ha riferito che il serbatoio del carburante della Mirai non solo ha superato i crash test obbligatori standard, ma secondo quanto riferito dagli ingegneri della società, sono stati fatti ulteriori test sparando proiettili sul serbatoio per verificarne l’integrità. Secondo Toyota, il serbatoio del Mirai è “più sicuro di un serbatoio di carburante convenzionale” grazie alle sue molteplici protezioni e alla fibra di carbonio “extra-spessa”.

In definitiva, l’idrogeno non è più o meno pericoloso di altri combustibili infiammabili tra cui gas naturale e benzina e come tutti i combustibili infiammabili,  deve essere gestito in modo responsabile o può comportarsi in modo pericoloso in condizioni specifiche. Per questo motivo, è indispensabile selezionare materiali appropriati e progettare sistemi di idrogeno sicuri.

Fonte: Hydrogen safety: busting the myth that hydrogen is more dangerous than gas