Frans Timmermans: L’idrogeno, un’area in cui l’Europa è ancora in testa

Frans Timmermans: L’idrogeno, un’area in cui l’Europa è ancora in testa

Comunicato stampa FCH KJU – Stakeholder Forum – 21 Novembre 2019

L’idrogeno è pronto a creare un’economia a emissioni zero, conferma lo Stakeholder Forum organizzato da FCH JU

“La transizione verso l’energia verde non è un’opzione, ma una necessità. Vedo un ruolo chiave per l’idrogeno pulito … è un’area in cui l’Europa è ancora in testa. Perché non estendere il vantaggio su qualcosa che potrebbe essere una delle soluzioni più importanti per l’energia pulita? ‘ ha dichiarato Frans Timmermans, Vicepresidente della Commissione europea, nella sessione di apertura dello Stakeholder Forum FCH JU, il 21 novembre a Bruxelles.

“La cosa più importante è trovare il modo di ottenere successi relativamente rapidi per dimostrare alle persone che questa soluzione funziona” ha continuato Timmermans “, rivolgendosi al forum che riunisce esperti di energia e clima, e gli stakeholder dell’industria, della ricerca, delle istituzioni dell’UE e degli enti locali e regionali.

L’idrogeno è una componente essenziale della transizione energetica dell’Europa e per gli sforzi per ridurre le emissioni di carbonio e contrastare i cambiamenti climatici. Si prevede pertanto che svolgerà un ruolo importante a livello europeo nel Green Deal della Commissione. Il settore FCH è anche una fonte preziosa di posti di lavoro futuri e crescita in un’economia verde.

Le discussioni tra i 500 partecipanti e più al Forum si sono concentrate su come affrontare i rimanenti ostacoli al spiegamento, l’importanza di promuovere una cultura dell’innovazione per l’attivazione di nuovi mercati e dell’impatto di sinergie e dello scaling up sulla crescita e l’occupazione.

I delegati hanno esplorato gli ultimi sviluppi del settore, mostrando come l’Europa sta capitalizzando i nuovi sviluppi del settore FCH e procedendo verso un’economia a emissioni zero.
I relatori delle quattro sessioni hanno riflettuto sugli ultimi successi della FCH JU e sui modi per rafforzare le relazioni tra soggetti privati ​​e pubblici in questo settore in crescita rapida. Hanno sottolineato la necessità di potenziare e migliorare la regolamentazione, nonché rafforzare il sostegno pubblico e le sinergie tra i finanziamenti.

Bart Biebuyck, direttore esecutivo di FCH JU, ha sottolineato i risultati del programma:

“Entro la fine dell’anno, FCH-JU avrà sostenuto 263 progetti per un investimento pubblico-privato combinato di 2 miliardi di euro”. In questi progetti, per ogni euro di denaro pubblico il settore privato ha ugualmente investito un euro. In Horizon 2020,  i partner privati ​​hanno investito 4 volte di più di quanto inizialmente richiesto. Ciò dimostra l’enorme volontà del settore di investire”