Fondo IPCEI, pubblicato decreto con le modalità di accesso agli incentivi

Fondo IPCEI, pubblicato decreto con le modalità di accesso agli incentivi

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibile il Decreto ministeriale del 27 giugno 2022 “Definizione delle modalità di accesso agli interventi agevolativi connessi ai programmi IPCEI finanziati con risorse PNRR”. Il decreto definisce l’attivazione dei fondi a sostegno dei progetti IPCEI in ambito “H2 Technology, H2 Industry, Infrastrutture digitali e servizi cloud e Microelettronica 2″ per un totale di 1 miliardo e 750 milioni di euro dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.

La misura, finanziata con fondi del PNRR, interviene a sostegno degli “Importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI)” in ambito idrogeno ed in particolare nell’ambito” H2 Technology, H2 Industry, Infrastrutture digitali e servizi cloud e Microelettronica 2″.

In particolare euro 1.500.000.000,00 provengono dalla Missione 4 “Istruzione, formazione, ricerca”, Componente 2 “Dalla ricerca all’impresa”, Investimento 2.1 “Importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI)” del PNRR, ed euro 250.000.000 provengono dalla Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”, Investimento 5.2 “Idrogeno” del PNRR.

Nel decreto, vengono indicate le modalità con cui si dovranno presentare le istanze di accesso alle agevolazioni per i progetti.

Previsto per il mese di dicembre l’apertura del nuovo sportello sugli Accordi per l’innovazione con uno stanziamento di euro 500 milioni.

“Accordi per l’innovazione” è uno tra i principali incentivi nazionali per le aziende italiane, specialmente di medio – grandi dimensioni, da utilizzare per sostenere i propri progetti di ricerca e sviluppo, anche in partenariato con altre imprese e/o organismi di ricerca come le Università.

L’attuale regolamento permette di ottenere elevati contributi a fondo perduto e una parte facoltativa di finanziamento agevolato, evitando i limiti di plafond del de minimis o del Temporary Framework. La spesa minima ammissibili è di € 5.000.000.

Rispetto alle edizioni precedenti sono stati adottati degli accorgimenti, come la valutazione in un unico step, al fine di ridurre le tempistiche per l’assegnazione e l’erogazione dei contributi, anche per il coinvolgimento delle Regioni come co-finanziatrici.

È prevista l’apertura di un nuovo sportello per presentare domande nel corso di dicembre 2022 con uno stanziamento di € 500.000.000.

Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico:

https://www.mise.gov.it/images/stories/normativa/Decreto_IPCEI_27062022.pdf

Info su Accordi per l’Innovazione:

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/accordi-per-l-innovazione-2