EFC21 – European Fuel Cells and Hydrogen Conference

EFC21 - European Fuel Cells and Hydrogen Conference

EFC21 – European Fuel Cells and Hydrogen Conference

Questa mattina si è svolta la sessione planaria della conferenza internazionale European Fel Cell 2021. Giunta alla 9 edizione la conferenza si è tenuta per la prima volta in modalità virtuale. Circa 160 partecipanti collegati dai 5 continenti, oltre 100 lavori sottomessi.

Ad inaugurare i lavori della sessione plenaria dedicata al tema: The Hydrogen Global Atlas, il prof. L. Nicolais, consigliere per le politiche della Ricerca dal Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa. A seguire gli interventi di Jack Brower, direttore del National Fuel Cell Research Center (NFCRC) and Advanced Power and Energy Program (APEP), University of California, Ana María Ruz Green Hydrogen Specialist, Economical Development Agency, Corfo, Chile, Emma Aisbett Associate Director, Research for Australian National University Grand Challenge – Zero Carbon Energy for the Asia Pacific, Australia, Eiji Ohira Director General, Fuel Cell and Hydrogen Technology Office, NEDO, Japan, Werner Diwald, Chairman of the German Hydrogen and Fuel Cell Association, Ju Wang Deputy Director general of China Society of Automotive Engineering and team leader of International Hydrogen Fuel Cell Association, China, Tim Karlsson Executive Director IPHE – International Partnership for Hydrogen and Fuel Cells in the Economy e Bart Biebuyck Executive Director of Clean Hydrogen Joint Undertaking.

L’evento internazionale che da anni coinvolge accademici, industriali e politici sui temi dell’idrogeno e delle tecnologie con celle a combustibile, ha messo in luce come oggi, l’idrogeno, risponde a più obiettivi di politica energetica: la transizione verso un sistema energetico più pulito, diversificando il mix di combustibili e migliorando la sicurezza energetica.

Dopo diversi anni di timido approccio alle soluzioni, un tempo considerate troppo avveniristiche, dell’impiego di idrogeno e fuel cell, il mondo si sta ora muovendo verso l’introduzione di questo vettore energetico nell’economia globale, convincendosi che questa è, con molta probabilità, la scelta oggi più ragionevole per far fronte ai delicati equilibri della sostenibilità ambientale.

La decarbonizzazione da un lato e il progresso tecnologico dall’altro, passando per la prosperità economica sono tutte parole chiave nelle sfide mondiali per la sostenibilità.

La sessione plenaria di apertura della 9a Conferenza sulle celle a combustibile e l’idrogeno ha posto sul tavolo della discussione il tema della eterogeneità di attori e provenienze che costituisce la proposta di valore unica che l’idrogeno ha da offrire come vettore energetico, come valuta internazionale di merce e come mezzo.

Le sessioni scientifiche, con la presentazione dei lavori più recenti in tema di idrogeno e celle a combustile si svolgeranno, in modalità virtuale nei giorni 16 dicembre (13:00-17:00 – ID-FAST Final Workshop) e 17th (10:00-12:30 – H2-based Ecosystem in different environments: Experiences and best practices from European Projects).

More info: europeanfuelcell.it