Informativa CEF Transport Blending Facility

Informativa CEF Transport Blending Facility

La Divisione IV della D.G. per lo Sviluppo del Territorio, ha fornito elementi di dettaglio sul bando Blending Facility lanciato il 15 novembre 2019 u.s. dall’Agenzia Esecutiva INEA, e che ha una dotazione finanziaria pari a 200 milioni di euro rivolto alle seguenti due priorità:

  • adozione di carburanti alternativi – dotazione: 99 milioni di euro;
  • attuazione del sistema europeo di gestione del traffico ferroviario ERTMS – dotazione: 99 milioni di euro.

A tali importi si aggiungono 2 milioni di euro destinati all’European Investment Advisory Hub (EIAH) della Banca europea per gli investimenti (BEI) finalizzato all’attività di consulenza tecnica ai potenziali promotori.

Principali caratteristiche del Blending Facility

La dimensione finanziaria della sovvenzione a fondo perduto (grant) per azione deve essere pari ad almeno 1 milione di euro mentre la dimensione minima dello strumento finanziario innovativo (prestito, garanzia) deve essere pari a 5 milioni di euro; tuttavia preme segnalare che la soglia tipica minima degli strumenti  della BEI è pari a 12,5 milioni di Euro.

La sovvenzione a fondo perduto destinata alla priorità inerente all’adozione di carburanti alternativi sarà rilasciata in accordo con le percentuali di finanziamento applicate ai costi eleggibili sostenuti secondo lo schema seguente:

 Tipologia carburante

Infrastrutture

Asset mobili
Truck e bus Vessel Carro ferroviario
CNG 10% 10%
LNG 10% 10% 15%
Elettricità 15% 20% 20%
Idrogeno 20% 20% 20% 20%

Per quanto riguarda la priorità ERTMS, il contributo CEF è erogato sotto forma di un contributo unitario secondo quanto indicato nella Decisione della Commissione europea Ares(2019)1025126 del 19/02/2019 che autorizza l’uso del contributo unitario per il supporto al dispiegamento del sistema ERTMS.

Lo schema prevede un approccio “a sportello”,  e la prima scadenza per la sottomissione è fissata al 14 febbraio 2020 alle ore 17:00 CET. Tuttavia per poter eseguire la procedura di istruttoria e valutazione delle proposte, il termine ultimo di presentazione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Direzione Generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione ed i progetti internazionali è fissato al 24 gennaio 2020. Gli esiti della selezione saranno resi noti indicativamente entro nella tarda primavera 2020.

Le proposte potranno essere sottomesse dai promotori in maniera continuativa secondo le date di chiusura trimestrali indicate, fino a febbraio 2021, a meno che il bilancio non sia stato interamente utilizzato in precedenza.

  Scadenze fissate da: Scadenza 1° trimestre Scadenza 2° trimestre Scadenza 3° trimestre Scadenza 4°trimestre
Ministero 24 Aprile 2020 7 Agosto 2020 23 Ottobre 2020 25 Gennaio 2021
Commissione europea 15 Maggio 2020 28 Agosto 2020 13 Novembre 2020 15 Febbraio 2021

Si sottolinea i costi sostenuti sono eleggibili a partire dalla data di sottomissione della proposta fino e non oltre al 31 Dicembre 2023.

Il bando è operato mediante un quadro di cooperazione tra la Commissione europea ed alcuni istituzioni finanziarie riconosciute dalla Commissione Europa, denominate implementing partner. Oltre alla  BEI, al momento unico partner finanziario per l’Italia, la Commissione europea ha concluso accordi con le seguenti National Promotional Bank (NPB): l’istituto spagnolo  Instituto de Crédito Oficial (ICO), la banca polacca Bank Gospodarstwa Krajowego (BGK) e la banca slovena Slovenska izvozna in razvojna banka, d.d. (SID).

L’elenco aggiornato di tutti gli implementing partner del meccanismo di blending è pubblicato sul sito web dell’INEA al seguente link:

https://ec.europa.eu/inea/sites/inea/files/cef_transport_blending_facility_implementing_partners_20191219.pdf

Il progetto, prima che possa essere trasmesso alla Commissione europea, deve essere incluso in una pipeline di progetto, supportata dall’implementing partner, previa validazione dello Stato Membro.

La sottomissione prevede indi una due diligence operata dall’implementing partner. In caso di esito positivo, il promotore potrà effettuare il closing finanziario con una qualsiasi altra banca/istituto finanziario, entro 12 mesi dalla sottoscrizione del contratto di sovvenzione (Grant Agreement).

La procedura di candidatura dettagliata è descritta nel testo dell’invito e nella guida per i proponenti, reperibili alla seguente link:

https://ec.europa.eu/inea/en/connecting-europe-facility/cef-transport/apply-funding/blending-facility

Infine, i soggetti interessati a ricevere servizi di consulenza in relazione a finanziamenti e opportunità di finanziamento misto nel contesto dello strumento di blending possono contattare l’European Investment Advisory Hub (EIAH), inviando una mail all’indirizzo elettronico: eiah@eib.org.

Raccordo con la pianificazione nazionale e ruolo dello Stato Membro

Le proposte relative ai progetti di interesse comune, candidabili al sopraindicato bando, devono essere presentate alla Commissione Europea, entro i termini previsti, previo accordo degli Stati Membri interessati ai sensi dell’art.9 del Regolamento n. 1316/2013.

Tale accordo deve essere formalizzato mediante una procedura di validazione da parte della scrivente Amministrazione basata sulla verifica non soltanto della completezza e chiarezza della proposta stessa ma, soprattutto, sulla compatibilità e coerenza degli obiettivi dell’intervento proposto rispetto alle priorità politiche nel settore dei trasporti di indirizzo strategico e di programmazione di questa Amministrazione.

La coerenza con i sopracitati indirizzi sarà, pertanto, elemento imprescindibile per il conseguimento della validazione di competenza dello Stato Membro.

Modalità di presentazione delle proposte al Ministero

Le proposte dovranno pervenire, entro il 24 gennaio 2020, al Direttore generale per lo sviluppo del territorio, la programmazione ed i progetti internazionali, Dott.ssa Bernadette Veca, all’indirizzo email dg.prog@pec.mit.gov.it, complete di:

  • lettera di trasmissione;
  • documentazione completa (form A, B, C, D, attestazione di inserimento nella pipeline);
  • dichiarazione di responsabilità del soggetto proponente/coordinatore dell’azione;
  • tutti gli allegati obbligatori come indicato nel bando, nella “Guide for Applicants” e nelle FAQ che costituiscono parte integrante del bando.

La scheda di validazione, a seguito della procedura istruttoria, verrà restituita al proponente/coordinatore, in caso di valutazione positiva, in tempo utile ad effettuare la sottomissione alla Commissione europea.

E’ possibile trovare in allegato una dettagliata informativa sul bando, pubblicata anche sul sito istituzionale del Ministero al seguente link:

http://www.mit.gov.it/documentazione/informativa-bando-cef-blending-facility

nonché sul sito INEA:

https://ec.europa.eu/inea/en/connecting-europe-facility/cef-transport/apply-funding/blending-facility

Per ogni eventuale esigenza tecnica è possibile contattare i seguenti referenti:
RAM Logistica Infrastrutture e Trasporti S.p.a. – Assistenza Tecnica al Programma CEF. Dott. ssa Arianna Norcini Pala – tel.+39 06.44123283
MIT – Divisione IV- Sviluppo della rete di trasporto transeuropea e dei corridoi multimodali. Ing. Angela Schieda – tel.06 44124273



EFC21 - European Fuel Cell - Naples December 2021
close